Servizi Cloud i migliori quali sono?

condividere-servizi-cloud

Cloud Computing (nuvola informatica) è un termine che indica un particolare tipo di servizio ospitato su Internet che permette la conservazione e la trasmissione di dati, ed è spesso offerto da provider attraverso specifici strumenti ed applicazioni gratuitamente oppure a pagamento.

I file anziché essere salvati su un disco vengono salvati su un database remoto, e finché hai un dispositivo elettronico con accesso al web puoi sfogliare in qualsiasi momento l’archivio dei dati memorizzati. Con lo storage è possibile salvare una grande quantità di informazioni evitando l’uso di cd, dvd, chiavette usb, tutti dispositivi che puoi facilmente perdere o che si rovinano col tempo, e in questo modo lavorare online è molto più semplice.

Oggi ti illustrerò i servizi che ti permettono di condividere uno spazio di archiviazione con altri membri del tuo gruppo familiare o anche con estranei, in modo che potrai dividere con loro anche il costo dell’abbonamento e risparmiare.

#1 Google Drive 

Google Drive offre servizi di memorizzazione e di sincronizzazione online fino a 15 GB gratuiti (include anche tutti i documenti presenti sulla propria casella Gmail) estendibili fino a 30 TB in totale, a seconda dell’abbonamento che si decide di sottoscrivere. Oltre a consentire il salvataggio dei documenti sul server remoto, Google Drive mette a disposizione anche una serie di strumenti dedicati allediting dei documenti che permette la modifica di testi, fogli di calcolo e presentazioni. È possibile, inoltre, condividere cartelle con un gruppo di lavoro o semplicemente con amici. Le persone con cui condividi le cartelle possono aprire, aggiungere, modificare, eliminare o spostare tutti i file all’interno della cartella, oppure semplicemente visualizzarla.

Da pochissimo Google Drive si é trasformato in Google One, un servizio molto più avanzato che permette di raccogliere in un unico servizio Drive, la propria Gmail e le Foto salvate. I prezzi di questa nuova offerta sono molto più convenienti rispetto al tradizionale Drive. Se per quest’ultimo, infatti, gli utenti pagano 9,99 al mese per 1 TB di spazio di archiviazione, con Google One allo stesso prezzo avranno a disposizione ben 2 TB, quindi il doppio.

100 GB hanno un costo di 1,99 € al mese (o 19,99 all’anno) mentre 200 GB costano 2,99 al mese (o 29,99 all’anno). Inoltre, è possibile ottenere 10 TB a 99,99 mensili, 20 TB a 199,99 al mese, e addirittura 30 TB pagando 299,99 € mensilmente. È possibile invitare fino a cinque membri del gruppo Famiglia al piano singolo semplificando l’archiviazione per tutti. I membri del gruppo Famiglia utilizzano lo spazio di archiviazione aggiuntivo che desiderano, oltre a tutti i vantaggi di Google One.

 

#2 iCloud 

iCloud è il cloud computing collegato a tutti i dispositivi Apple, e offre a costo zero un totale di 5 GB, estendibili a pagamento fino a 2 TB. I file vengono memorizzati in automatico in un “universo parallelo” al proprio iPhone. Tutti i video e le foto presenti in iCloud vengono salvati in modo sicuro, e sono sempre disponibili su tutti i tuoi dispositivi. iCloud per Windows serve per scaricare tutte le foto e i video da iCloud sul computer oppure per caricare la libreria delle immagini di Windows su iCloud (per coloro che non posseggono un computer Apple). Puoi usare questo spazio di archiviazione per eseguire il backup del tuo dispositivo e per mantenere foto, video, documenti e messaggi di testo protetti e aggiornati ovunque.

Quando attivi gli album condivisi puoi condividere i tuoi ricordi con chi vuoi. È possibile eseguire un upgrade dal tuo iPhone, iPad, iPod touch, Mac o PC qualora i 5 GB non fossero sufficienti. Si può scegliere tra diverse opzioni: 50 GB (0,99 al mese), 200 GB (2,99 al mese) o 2 TB (9,99 al mese). Dopo l’upgrade, verrà subito addebito l’importo mensile.

Si possono condividere il piano base e i piani da 200 GB e 2 TB con la propria famiglia fino a un massimo di cinque componenti. Per condividere il tuo piano di archiviazione è necessario disporre di un aggiornamento iOS 11 o macOS 10.13 High Sierra, gli altri familiari possono disporre di sistemi operativi precedenti sebbene sia consigliato l’ultimo. Un adulto della famiglia (l’organizzatore) può configurare “In famiglia” per il gruppo dal suo iPhone, iPad, iPod touch o Mac. Puoi aggiungere al gruppo Famiglia chiunque disponga di un ID Apple attraverso un invito che potrà essere accolto o rifiutato. Una famiglia di 4 persone con 2,50 a testa mensilmente può utilizzare 500GB (o anche di più perché non vengono suddivisi) per ciascun componente. Massimo risultato, piccolo investimento.

#3 Dropbox 

Dropbox attualmente è la piattaforma di file hosting più conosciuta ed utilizzata al mondo, ed offre vari servizi tra cui il cloud storage, la sincronizzazione automatica dei file, il cloud personale ed il software client.

Dropbox permette ai suoi iscritti di visualizzare contemporaneamente un progetto che può essere aperto su PowerPoint, Adobe Photoshop, Sketch, Word e molti altri ancora, funzione fondamentale a quei gruppi che devono aggiornare di continuo i loro lavori. Le cartelle sono condivise, la collaborazione con le altre persone diventa più agevole permettendo una migliore gestione del tempo.

Esistono diversi piani: Dropbox Basic che offre 2 GB di spazio gratuito. Qualora non dovessero bastare, è possibile eseguire l’upgrade a Dropbox Plus, Professional o Business. Dropbox Plus è un abbonamento a pagamento che comprende 1 TB di spazio ed ulteriori funzioni aggiuntive a 9,99 mensili (99 annuali con un risparmio di 20,88 ). Dropbox Professional è un abbonamento a pagamento che comprende 2 TB di spazio e accesso a funzioni quali Smart Sync, Showcase, assistenza prioritaria via chat a 19,99 sempre mensili (199 annuali con un risparmio di 40,88 ).

Dropbox Business è concepito per organizzazioni e gruppi ed offre tre piani per soddisfare le esigenze del tuo team. Il piano Standard offre 3 TB di spazio di archiviazione condiviso. Per i team che hanno bisogno di più spazio, i piani Advanced e Enterprise offrono tutto lo spazio necessario. Gli utenti possono collegare i propri account Dropbox a tutti i dispositivi desiderati (PC, telefoni, tablet, ecc.) senza costi aggiuntivi. Passare a un account Business è facile, i contenuti non verranno modificati, tutti i file resteranno dove sono e tutte le impostazioni rimarranno invariate. Il costo per Dropbox Standard Business è di 12 € mensili o 120 € annuali, per la versione Advanced Business ogni utente è chiamato a pagare 18 € mensilmente oppure 180 € annuali, per quelle Enterprice è bene definire il piano direttamente con l’azienda.

Come condividere i servizi Cloud?

Togheter Price aiuta gruppi di persone a condividere il costo dei loro abbonamenti in modo sicuro. L’idea di condivisione e di vantaggio economico è strettamente connessa al sito e ti fa risparmiare fino all’80% dei costi.

Together Price si occupa di organizzare le azioni del gruppo che andrà a condividere i costi dell’abbonamento evitando loro di compiere passaggi tediosi come la creazione di gruppi su Facebook o WhatsApp. Il possessore dell’abbonamento si iscrive per offrire agli altri la possibilità di condividere un servizio Premium e riceve ogni mese le quote da tutti i partecipanti. Quando avrai effettuato la registrazione a Together Price, potrai decidere se diventare admin (offrendo il tuo abbonamento al servizio e ricevendo le quote dagli altri partecipanti) oppure joiner (unendoti al gruppo di condivisione creato da un altro utente, e mandando ogni mese la tua quota di partecipazione).

Anche i pagamenti avvengono all’interno della piattaforma in maniera semplice e sicura, e Together Price offre ai suoi utenti una garanzia di rimborso di 25 giorni dall’invio della quota, entro i quali potrai inviare una richiesta di rimborso direttamente a Together Price nel caso in cui riscontri problemi con l’admin del gruppo di condivisione.

Le alternative sono tantissime per chi vuole condividere con gli altri e chi vuole unirsi a gruppi di condivisione. Su Together Price si può condividere in gruppo il costo di prodotti digitali multi-account come Netflix, Dropbox, Spotify, Office 365, Apple Music, Google Play, Xbox, per citarne solo qualcuno. Ad oggi sono presenti oltre 80 servizi digitali.

Se vuoi diventare admin di un gruppo di condivisione, dovrai compilare una scheda con alcune informazioni sul tuo abbonamento, come la durata della condivisione, il nome del servizio, una breve descrizione, i posti liberi, la relazione tra i componenti del gruppo, il costo mensile ed infine la visibilità del post. Una volta creata la condivisione, non devi fare altro che accettare le richieste di partecipazione da parte degli altri utenti e poi loro ti invieranno le loro quote di partecipazione, che raccoglierai nel tuo wallet, il portafoglio virtuale di Together Price, e che potrai poi trasferire sul tuo conto con IBAN e usare come vuoi. È possibile anche cancellare la condivisione, ma solo dopo aver avvisato gli altri partecipanti, e quando scadrà il periodo di validità dell’ultima quota inviata la condivisione si cancellerà autonomamente.

Aprire condivisione Together Price

 

Se invece vuoi diventare Joiner, ti basta cercare il nome del servizio che si desidera utilizzare e valutare le possibili alternative presenti contattando gli admin per avere maggiori informazioni sul tipo di abbonamento tramite la chat all’interno del gruppo di condivisione. È importante analizzare il livello di trust dell’admin (affidabile o validato) ed anche il numero di posti ancora disponibili nel gruppo. Una volta scelto il gruppo puoi inviare  una richiesta all’admin che deciderà se accettarla o meno e, nel caso di responso positivo, dovrai inviare la propria quota tramite il tuo wallet o una carta di credito o debito del circuito Visa o Mastercard. A transazione terminata, vedrai la pagina relativa alle condivisioni di cui sei membro. È possibile anche richiedere un rimborso in caso di problemi con l’admin. Ogni mese, scaduta la quota che hai inviato, deciderai se rinnovare o meno la tua partecipazione.

 

Together Price condividere Invictus

L’utilità di Together Price sta proprio in queste caratteristiche: un trusted network che garantisce attenzione e fiducia, una chat di gruppo tra le persone che condividono un servizio, un digital wallet dove ricevere pagamenti o rimborsi.

Scritto da Pasqua Sara Cutrone

Cosa aspetti?
Apri subito una condivisione
 e risparmia ogni mese sul costo dei servizi Cloud!

Entra in together price

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *