Together Price
Together Price
HomeContattiDomande
Music Streaming
Spotify condiviso: tutto quello che devi sapere per farlo nel modo giusto!
Stefania M
Stefania M
May 31, 2021
4 min
Spotify condiviso: tutto quello che devi sapere per farlo nel modo giusto!

“Non esiste appassionato di musica (e tecnologia) che non conosca Spotify, la nota piattaforma di streaming audio dove è possibile ascoltare milioni di brani di ogni genere. Il servizio nasce nel 2006 e in breve tempo diventa leader di mercato, grazie ad un assortimento infinito di canzoni, alla semplicità di utilizzo e anche a una politica prezzi concorrenziale. Ma una delle funzionalità più interessanti del servizio è quella di Spotify condiviso. Vediamo insieme come funziona e come rendere il tutto più semplice grazie a Togheter Price.

##Spotify: cosa fa e quanto costa

Spotify è tra i migliori servizi per l’ascolto della musica in streaming, ma è anche il più completo in termini di assortimento. Sulla piattaforma potrai infatti ascoltare più di 50 milioni di brani di qualsiasi genere musicale e proposti da un numero infinito di gruppi e autori, oltre che moltissimi contenuti in podcast. L’applicazione è gratuita nella sua versione base definita Free.

Questo piano permette comunque l’accesso a tutto il catalogo, ma con qualità audio ridotta e interruzioni pubblicitarie. In alternativa avrai la possibilità di scegliere uno dei quattro piani Premium, che nel dettaglio sono:

Spotify Individual. Con 9,99 euro al mese avrai la possibilità di accedere al catalogo Spotify in alta qualità e senza alcuna interruzione pubblicitaria. Oltre a questo potrai effettuare il download dei brani per poterli ascoltare anche senza una connessione internet e utilizzare la funzione Skip per saltare i brani che non sono di tuo gradimento tutte le volte che vorrai. • Spotify Duo. Al costo di 12,99 euro al mese Spotify Duo è pensato per essere condiviso tra due persone, ad esempio una coppia. I due account sono utilizzabili nello stesso momento con impostazioni e playlist personalizzate. • Spotify Family. Con 15,99 euro al mese avrai la possibilità di condividere il tuo abbonamento Spotify con ben 5 persone oltre te. Al pari del piano Duo, anche quello Family permette di conservare per ogni account impostazioni e playlist personalizzate. • Spotify Student. Questa particolare tipologia di piano è riservata agli studenti che hanno compiuto 18 anni, e presenta la particolarità di un prezzo decisamente agevolato con il 50% di sconto. Il prezzo infatti, è di soli 4,99 euro. Spotify Student può essere richiesto per un massimo di quattro anni.

Spotify costo abbonamento Premium

##Come funziona Spotify condiviso

Utilizzando uno dei due piani Duo o Family avrai la possibilità di risparmiare sul costo dell’abbonamento grazie a SPOTIFY CONDIVISO.

Questa soluzione infatti, ti consente di dividere la spesa sulla base delle persone che utilizzano il servizio. Dobbiamo precisare comunque che questa opportunità è riservata a persone dello stesso nucleo familiare o comunque che risiedano allo stesso domicilio.

Entrando nel dettaglio possiamo vedere che il piano Duo, una volta condiviso, prevede una spesa pro-capite di 6,50 euro al mese, mentre quello Family di 2,66 euro al mese. Si tratta oggettivamente di un risparmio sostanzioso, soprattutto nella variante dell’abbonamento Family. La prima cosa che dovrai fare è chiaramente quella di scaricare l’applicazione o in alternativa recarti sul sito ufficiale Spotify.

A questo punto dovrai registrarti attraverso l’inserimento dei tuoi dati personali, oppure fare il login direttamente con Facebook. Successivamente potrai scegliere uno dei piani proposti, quindi il Free o il Premium. In questo secondo caso dovrai sottoscrivere l’abbonamento effettuando il pagamento con carte di credito o carte prepagate dei circuiti MasterCard, Visa o American Express. Spotify accetta anche PayPal.

Se avrai optato per uno dei due piani di Spotify Condiviso, avrai la possibilità di aggiungere i membri della tua famiglia inviando loro il link d’invito proposto dalla piattaforma. Ovviamente la condivisione degli account di Spotify è assolutamente legale, dal momento che è l’azienda stessa ad offrire questa opportunità. Ma per non sbagliare la modalità e condividere il servizio nella maniera corretta, il consiglio è quello di ricorrere a Togheter Price.

##Togheter Price: cos’è? A cosa serve?

Togheter Price è una piattaforma che consente la condivisione di quei servizi che prevedono il multi account. Tra questi troviamo proprio Spotify. Togheter Price nasce nel 2017 e fornisce uno strumento automatizzato che consente una sorta di colletta digitale tra gli utenti che usufruiscono dell’abbonamento in qualità di utenti aggiunti. Potrai iscriverti su Togheter Price in due modi diversi.

Il primo è in veste di Admin, ovvero quella figura che decide di mettere in condivisione gli account non utilizzati del suo abbonamento Spotify. Il secondo modo è in qualità di Joiner, quindi di colui che necessita di un account Spotify. Una volta che avrai proceduto con tale iscrizione, in questo caso come Admin, potrai inviare un invito ad aderire alla ""colletta"" agli appartenenti della tua famiglia.

Spotify Family condivisione con prezzo aumentato

Questi avranno la possibilità di versare la loro quota, comprensiva della commissione di 0,99 euro dovuta a Togheter price, con carte di credito o prepagate dei circuiti MasterCard e Visa. Il valore aggiunto del servizio risiede nel fatto che sarà la piattaforma stessa tutti i mesi ad addebitare l’importo esatto agli utenti che sfruttano Spotify Condiviso, risparmiandoti la fatica di richiedere tutte le volte il versamento.

Per la figura del Joiner non è invece prevista nessuna commissione da versare a Togheter Price, ma solamente la quota dell’abbonamento di Spotify. In altre parole, nel momento in cui tutte le postazione del tuo account saranno occupate, riceverai l’importo di 13,30 euro dall’intero gruppo. Si tratta di un’opportunità davvero vantaggiosa che ti permette di “abbattere” il costo di Spotify fino a 5 volte.

Invio richiesta gruppo Spotify

Ciò che più è importante però, è che non dovrai più preoccuparti personalmente della raccolta delle quote, che come molto spesso accade nelle collette tra familiari e coinquilini, pervengono in ritardo e in alcuni casi nemmeno vengono versate da tutti gli appartenenti del gruppo.


Stefania M

Stefania M

Serie Tv addicted

Ho conseguito una laurea in Scienze della Comunicazione. Sono una divoratrice di serie TV, appassionato di cinema e di film in generale. Il mio genere preferito è la commedia americana (ma questo resta un segreto).

Related Posts

Spotify Craccato: ma ne vale la pena?
Spotify Craccato: ma ne vale la pena?
August 07, 2021
5 min
REGISTRATI SUBITO!